La Toelettatura del Jack Russell Terrier

alcune nozioni sulla toelettatura del Jack Russell Terrier

Crediamo sia importante che un allevatore sia professionalmente preparato anche sulla cura del mantello di un cane, in modo da poter indirizzare nel migliore dei modi i futuri acquirenti e seguirli in ogni singolo momento, per questo motivo frequentiamo con costanza tutti i corsi che ci permettono di approfondire questo settore.

Il jack russell terrier come già descritto nello standard può essere di tre tipologie di pelo, ovvero in ordine di lunghezza : liscio, broken e ruvido.

Il pelo liscio non viene toelettato ma semplicemente spazzolato, per rimuovere i peli morti che cadono, in modo da limitare la caduta in un eventuale ambiente. Ovviamente verrà lavato ugualmente con lo shampoo appropriato al tipo di pelo. Per questo tipo di pelo ovvero il corto non esistono soluzioni per impedire la perdita di pelo, che è assolutamente naturale che avvenga, si può limitare portando periodicamente il cane a fare dei trattamenti, ma sarà sempre presente la perdita di pelo.

Il jack russell con il pelo broken e ruvido invece viene toelettato con una specifica tecnica chiamata STRIPPING.

Lo stripping come dice la parola stessa significa strappare il pelo, quindi rimuovere il pelo che ha concluso il suo ciclo vitale (fase telogena), in questo modo daremo la possibilità al pelo in fase di nascita (anagena) di uscire fuori.

Lo stripping è una tecnica difficile, e soprattutto se fatta male potrebbe causare danni alla cute del cane. Quindi affidatevi sempre a mani esperte e soprattutto a persone competenti nel settore, ricordate che non tutti i toelettatori sanno effettuare lo stripping.

Per queste tipologie di pelo è assolutamente vietato l’ uso della macchinetta, perchè non si andrà a lavorare sulle punte (tirando il pelo morto dai bulbi), ma a tagliare il pelo alla base e quindi far perdere al pelo le sue caratteristiche principali.

Lo stripping non deve spaventare, perchè è una tecnica che non fa assolutamente del male al cane, anzi gli darà una sensazione di sollievo, essendo una pulizia “profonda”, ovviamente consigliamo sempre di abituare il proprio cane ad un tavolino da expo o toelettatura fin da piccolo, in modo da rendergli la cosa sempre più familiare, per quanto ci riguarda lo stripping è una “religione” pochi lo sanno fare in modo corretto, ma soprattutto pochi sanno cosa stanno facendo, consigliamo sempre di recarsi da professionisti e soprattutto che praticano lo stripping spesso, basti pensare che hai nostri cani ogni 15 giorni gli “sistemiamo il pelo”, ovviamente parliamo di cani che quasi ogni week end partecipano ad esposizioni di bellezza.

Dopo lo stripping consigliamo sempre il bagno con uno shampoo per peli ruvidi, che andrà a nutrire il pelo e a dare una sensazione di sollievo al cane che avrà la pelle leggermente arrossata.

 

 

 

 

Toelettatura a cura dell’allevamento Jack delle Syrenuse

Vuoi maggiori informazioni?

Scrivici subito